LA RIVINCITA DEL PELUCHE

foto di copertina per articolo la rivincita del peluche

Quando mia moglie ed io eravamo in attesa della nostra prima figlia abbiamo cominciato a riavvicinarci al mondo dei giocattoli.

Dopo l’infanzia infatti gli eventi della vita spesso ci portano lontani dal mondo dei bambini. Ancora di più se in famiglia oppure tra gli amici pochi o nessuno ancora ha deciso di “mettere su famiglia”.

Nel nostro caso insieme alla pancia è cominciato a crescere l’interesse per tutto ciò che riguarda il mondo dei bambini. É nata, cresciuta e tuttora in ampia fase di sviluppo una nuova curiosità per i giocattoli.

Il primo giocattolo che abbiamo acquistato prima della nascita come “regalo di benvenuto” è stato un peluche. Una tenera gattina che ci ha conquistati al primo sguardo!

Benissimo …. qui si ferma la dolcezza del racconto…..

La prima volta che abbiamo proposto la gattina a nostra figlia abbiamo ricevuto un secco rifiuto come solo i neonati sanno comunicare.

Successivamente ci sono stati numerosi altri tentativi di proporre questo peluche ma la reazione è sempre stata la stessa: “questo peluche non mi piace”.

Speranzosi che la cosa potesse cambiare abbiamo messo da parte il regalo di benvenuto in attesa di tempi migliori e abbiamo anche proposto qualche alternativa alla gattina ma a mano a mano che la pupa cresceva il suo modo di esprimere il netto rifiuto è stato sempre più chiaro ed esplicito.

Con l’attesa della secondogenita ci abbiamo riprovato. Abbiamo scelto un nuovo peluche, differente dal primo, speranzosi che questo “regalo di benvenuto” fosse più gradito.

Anche in questo secondo caso siamo stati clamorosamente smentiti!

Nel frattempo però abbiamo cominciato ad osservare un timido interessamento da parte della prima ragazza per il peluche della sorella.

È probabile che questa primissima attenzione, visto che era per il peluche della sorellina, fosse più un fatto di gelosia ma sta di fatto che così è cominciata la rivincita del peluche a casa nostra.

Infatti da quel momento in poi i giochi con i peluches sono aumentati.

Il peluche è stato l’oggetto di transizione che ha aiutato la nostra primogenita a cominciare la scuola dell’infanzia.

Oggi le nostre bambine hanno 3 e 5 anni e i peluches sono nella lista dei loro giochi preferiti. Capita spesso che trascorrano gran parte del pomeriggio a inventarsi storie con i loro amici animali. Costruiscono casette e cucce con coperte, foulard e asciugamani, preparano la merenda per loro e giocano a portarli a spasso per la casa e anche durante le uscite al parco.

Alla sera amano scegliere il peluche compagno della notte e gli “leggono” la fiaba della buonanotte.

Poi se durante la notte si svegliano e non trovano più il loro amico allora bisogna mettersi a frugare tra coperte e lenzuola oppure cercare sotto i letti nel cuore della notte…..ma questa è un’altra storia……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.