La buona alimentazione

La buona alimentazione. Educazione alimentare. Corretta alimentazione

la buona alimentazioneL’alimentazione è un tema molto importante nella vita di ognuno di noi.

L’attenzione al corretto modo di alimentarsi, le indicazioni e le regole di assunzione dei cibi iniziano, per ogni bambino, ancora prima di nascere: si comincia infatti già durante il periodo gestazionale nella pancia della mamma.

Durante i primi anni di vita l’alimentazione, la conoscenza dei cibi, dei vari gusti e sapori è un vero e proprio gioco di esplorazione che porta ogni bambino a scoprire il mondo attraverso il senso del gusto.

E poi con il passare del tempo ogni bambino comincia ad avere i propri gusti e le proprie preferenze, comincia a selezionare i cibi, chiedere ciò che più gli piace e rifiutare ciò che non ama.

Con le mie bambine io adesso mi trovo esattamente in questa fase ….. peccato che nella maggior parte dei casi quello che loro chiedono di mangiare non corrisponde a cibo che sarebbe consigliabile mangiare troppo spesso….

E voi vi siete mai ritrovati in questa situazione?

la buona alimentazioneVi siete mai chiesti come insegnare e far comprendere ai nostri bambini l’importanza di una corretta alimentazione?

Sicuramente la prima cosa è dare il buon esempio in casa.

Successivamente noi genitori dobbiamo riuscire a trovare degli espedienti per trasmettere loro i principi di base.

In base alla mia esperienza, di bambino e poi di genitore, il gioco è sempre stato un buon metodo per parlare di argomenti importanti tenendo sempre conto dell’età dei bambini e del grado di difficoltà che ogni argomento comporta.

Per quanto riguarda il tema dell’alimentazione esistono molteplici tipologie di gioco utili per presentare e parlare di questo argomento.

Uno dei primi giochi che ho utilizzato con le mie figlie sono stati i set di frutta e verdura che normalmente sono composti da alcuni tipi di frutta o verdura, un tagliere e un coltello per imparare a tagliare. In commercio ne esistono di moltissimi tipi: plastica, legno, feltro, ecc…. Con questi set i bambini imparano a riconoscere le varie tipologie di frutta e verdura, si imparano nuove parole e si favorisce lo sviluppo della motricità fine e del coordinamento oculo-manuale.

(Se cerchi idee per questo tipo di giochi clicca qui)

Dai 4 agli 8-9 anni si cominciano a trovare giochi maggiormente finalizzati all’apprendimento dei concetti di educazione alimentare, buona alimentazione e regole su frequenza e rotazione dei cibi.

(Se cerchi idee per questo tipo di giochi clicca qui)

la buona alimentazioneCome genitore sto constatando che, man mano che i bambini crescono, l’esigenza di “insegnare/suggerire senza annoiare e imporre” diventa sempre più essenziale.

E nel mio caso proprio il tema dell’educazione alimentare si sta rivelando un argomento tosto perché non è facile far capire alle mie bambine che non si può mangiare sempre e solo tutto ciò che si vuole (specie se ciò che piace di più sono dolci e zuccheri!).

Sono riuscito però a semplificare la mia problematica grazie ad un’attività ideata da Giuliana Donati di www.giocagiocagioca in collaborazione con la dietista Monica Maj. Questa attività, presentata in forma ludica alle mie bambine, si è rilevata un valido e prezioso aiuto nel far comprendere loro la necessità di variare gli alimenti da mangiare. L’attività prevede la compilazione, assieme ai propri bambini, di un menù settimanale rendendo così possibile la pianificazione e il bilanciamento della dieta alimentare di tutta la famiglia.

la buona alimentazioneMaggiori dettagli su come compilare e utilizzare il menù settimanale e il file stesso scaricabile gratuitamente li potete trovare cliccando qui.

Noi lo abbiamo sperimentato di persona a casa e dopo un primo tempo di “rodaggio” il menù sta diventando un mezzo educativo facile e intuitivo.

Per la tematica educazione alimentare, Giuliana, sia in autonomia che in collaborazione con Monica, ha sviluppato vari e interessanti progetti adatti a vari tipi di età. Se state cercando qualche idea su questo argomento vi invito a leggere il suo articolo al link sopra riportato.

Buona alimentazione a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *